28. September 2020

Twitter Hackers Launder Funds attraverso i casinò e le borse

I punti salienti:

  • Ciphertrace dice che gli hacker di Twitter hanno usato le catene di peel per riciclare i fondi
  • Gli hacker hanno inviato il BTC rubato agli scambi, ai casinò criptati e ai mixer
  • La società ha lanciato un nuovo servizio per aiutare a individuare le transazioni dannose

L’intera comunità di crittografi su Twitter era a un punto morto la scorsa settimana dopo che gli hacker si sono infiltrati nei sistemi dell’azienda, ottenendo l’accesso ad account appartenenti ad alcune delle persone più influenti del mondo. Dopo aver ottenuto l’accesso, gli hacker hanno iniziato a promuovere falsi omaggi Immediate Edge, rubando circa 121.000 dollari di Bitcoin.

La società forense Blockchain Ciphertrace ha condotto un’affascinante indagine su come gli hacker di Twitter hanno spostato i loro guadagni illeciti.

Gli hacker usano una peel chain per riciclare fondi

Ciphertrace ha seguito da vicino il movimento dei fondi che sono stati rubati attraverso i falsi omaggi di Twitter. Ciphertrace dice che i truffatori hanno inviato a BTC scambi di criptovalute e piattaforme di gioco d’azzardo che accettano beni digitali. L’azienda ha confermato il 21 luglio che gli hacker hanno spostato 0,2 Bitcoin con l’aiuto di una peel chain in uno scambio di beni digitali. L’azienda ha inoltre confermato che gli hacker hanno usato lo stesso metodo per spostare piccoli frammenti dei beni in un casinò che accetta Bitcoin. Si dice che le peel chain siano il metodo principale che gli hacker stanno usando per coprire le loro tracce.

Gli hacker nordcoreani usano questo metodo da tempo immemorabile. Le statistiche di cifratura degli anni precedenti hanno dimostrato che i cittadini cinesi legati alla Corea del Nord hanno riciclato un sacco di soldi usando catene di peel.

Per quanto riguarda gli hacker di Twitter, Ciphertrace ha inoltre notato che importi che vanno da 0,1 a 0,15 BTC sono stati spostati su piattaforme di scambio in vari luoghi del mondo.

Ciphertrace lancia un nuovo servizio per bloccare le transazioni dannose

Ciphertrace ha detto di aver già identificato 18 pagamenti effettuati dagli hacker in vari scambi in tutto il mondo. Il punto culminante è stato un pagamento Bitcoin che è stato effettuato ad un particolare scambio di beni digitali a Singapore.

Secondo i precedenti pareri degli esperti, gli hacker avrebbero immesso il loro bottino in diversi servizi di mixaggio Bitcoin. Anche se gli hacker hanno cercato di mescolare le loro monete, stanno anche cercando di lavare la BTC attraverso gli scambi.

Attualmente, Ciphertrace ha dichiarato di aver lanciato un nuovo servizio che valuterà il rischio di un investimento utilizzando l’analisi dei dati in tempo reale. L’azienda ha notato che il servizio di valutazione del rischio di transazione in tempo reale sarà utilizzato per determinare quale transazione Bitcoin è dannosa prima che sia confermata.