Nuova pietra miliare del bitcoin per El Salvador

El Salvador è ancora in fermento per il bitcoin. Guidato dal presidente Nayib Bukele, il Paese centroamericano è quello che si sta impegnando al massimo per il BTC anche in politica. Un nuovo disegno di legge porta i titoli di Stato in bitcoin a un passo più vicino.

Le obbligazioni non sono quello che ci si aspetta da un titolo di Stato. In questo caso, si vuole raccogliere denaro con il cosiddetto “Volcano Bond“. L’Ufficio nazionale dei Bitcoin di El Salvador annuncia la notizia.

Il Volcano Bond fa riferimento all’estrazione di bitcoin sui vulcani. La legge sull’emissione di beni digitali è stata approvata e può essere firmata solo da Bukele.

È anche da notare che Bitfinex si sta occupando delle questioni tecniche del bond. In definitiva, El Salvador ha bisogno di raccogliere denaro in questo modo per pagare i debiti nazionali, investire in bitcoin e nelle infrastrutture del Paese, ad esempio. L’obiettivo? Raccogliere fino a 1 miliardo di dollari. La metà è destinata a Bitcoin City, una zona economica speciale che deve ancora prendere forma.

Il tasso di interesse delle obbligazioni è del 6,5%. Potrebbe essere interessante per gli investitori. Allo stesso tempo, è necessario credere (in parte) nei piani di Bukele. Il Paese sta correndo un grosso rischio con il bitcoin.

Almeno il codice legale di El Salvador sembra pronto per il passo successivo. La domanda ora è: quando le obbligazioni in bitcoin arriveranno sul mercato?

Guardate il nostro documentario sull’introduzione del bitcoin in El Salvador qui sotto.